A USSITA per toccare il cielo con un dito Rifugio del Fargno: in mostra i progetti di riqualificazione del Liceo Artistico di Macerata

Progetti per un turismo moderno e qualificato immerso nella Natura dei Sibillini

Domani Sabato 23 luglio alle ore 17 nella località turistica di Ussita s’inaugura nella location mozzafiato del rifugio del Fargno, la nuova mostra dei progetti sviluppati dagli studenti del Liceo Artistico “Cantalamessa” di Macerata per riqualificare la struttura stessa del famoso rifugio a forma ottagonale con il patrocinio del Comune di Ussita in collaborazione con ”Sibyllinexperiences APS”. Un progetto didattico che ha visto impegnate le classi della sezione “Architettura e Ambiente” dell’Istituto, guidato dal Prof. Vincenzo Treccioni, che ha puntato l’attenzione su uno dei luoghi più belli e suggestivi delle Marche.
Il Fargno è un sito unico nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, ubicato nel comune di Ussita, di fronte al monte Bove, a 1820 metri di altitudine, è il rifugio più alto della Regione Marche, meta prediletta di escursionisti, bikers, motociclisti, e di tutti gli amanti della montagna, offre un panorama mozzafiato sulle creste del Pizzo Berro, Forca della Cervara, la Val di Panico, e la maestosa parete nord del Monte Bove, è un punto di arrivo partendo dal fondo valle e una base di partenza per bellissime escursioni verso Pizzo Berro (2.260m), Pizzo Tre Vescovi (2.092m) o il Monte Priora (o Pizzo della Regina, 2.332 m) o i vicini laghi di Pilato e la piana di Castelluccio. Da queste altezze lo sguardo può spaziare tra le cime del Monte Vettore, del Monte Rotondo e ammirare la maestosità delle cime abruzzesi del Gran Sasso e della Majella, fino a perdersi nel Mare Adriatico. Sul territorio che circonda il rifugio, sono tornati a vivere ormai da tempo il camoscio appenninico, l’aquila reale e il lupo.
Gli studenti del Liceo Artistico di Macerata hanno realizzato i loro progetti di riqualificazione in grande libertà delineando, strutture complesse ed articolate, che prevedono palestre, saune, piscine, stanze per massaggi e quant’altro può oggi soddisfare le esigenze di un turismo moderno e qualificato nel rispetto della struttura già esistente e del paesaggio naturale circostante, una interessante mostra che rimarrà aperta fino al 16 agosto.
Per vistare comodamente la mostra, godere dello splendido panorama naturale dei Sibillini e ..toccare il cielo con un dito, basta raggiungere in auto la Frazione Casali di Ussita e proseguire lungo la strada che sale fino allo stesso rifugio. Per i piu’ avventurosi, si può raggiungere il rifugio anche da Pintura di Bolognola. Il territorio del Comune di Ussita è centro di numerose attrattive di tipo naturale e artistiche, offerte di svago e di tempo libero con i suoi rinomati impianti sportivi, rifugi in quota e impianti di risalita aperti tutta l’estate per fare magnifiche escursioni di trekking, running, nordic walking canyoning, alpinismo su roccia e bike con più di 380 km di percorsi, tutti tracciati da Gps, che si sviluppano a partire dai 750 metri fino ai 1900 metri.

Fargno

Contenuto inserito il 22/07/2016
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità